Garbo in Karénina

17 luglio 2011

La Vergine in versi

19 giugno 2011

Inizia a sfuggire alla vostra comprensione.
Non si lascia  afferrare né esaminare.
Spunta dove meno ve lo aspettate.
E così vi coglie di sorpresa.
In qualche momento sembra anche terribile,
perché mostra un indubbio potere su di voi.
Per quanto siate maestri di autocontrollo,
di fronte alla sua proposta,
e alla sua realtà, iniziate a barcollare.
Dentro e fuori.
Sembra fare di voi quello che vuole.
A piacimento.
Vi spinge nell’antro oscuro.
Vi costringe a considerare di voi quella parte che credevate di avere accantonato.
Quando non c’è sentite che vi manca.
Tanto o poco, comunque voi l’amate.

L’Oroscopo di Marco Pesatori dal 18 al 24 giugno.

Il quotidiano

16 giugno 2011

Concentrico

8 giugno 2011

Cartella NYC 2010

6 giugno 2011

Cartella Principesse

31 maggio 2011

Alla mia sinistra due ragazze si abbracciano. Tiro la prima boccata di fumo, poi la seconda e la terza; loro sono sempre là immobili, in piedi. Stacco lo sguardo ogni tanto, per vedere se cambia qualcosa. Ci sono cartoni sotto gli alberi e sopra i cartoni sacchi a forma di persone. Nessun movimento a sinistra ma distinguo l’abbracciatrice dall’abbracciata. La prima indossa una gonna che soffia sull’erba, fantasie floreali; gli occhi sono aperti e duri. La seconda è un golfino blu e non guarda dalla mia parte. L’abbracciatrice ha i capelli raccolti, l’abbracciata ha la testa china sulla spalla sinistra dell’altra. L’abbracciatrice la raccoglie tutta, la tiene con una forza che non cambia. Non si lascia andare l’abbracciata, vive una parentesi immobile, vive qualcosa che non è dato da lei, vive sulle spalle di qualcuno, forse è la prima volta. L’abbracciatrice è consapevole, sa tutto quel che è successo e guarda avanti, trasmette senza parole, senza veli. Lancio il mozzicone e non mi rincresce lasciarle.